fbpx

Un posto unico dove apprendere bitcoin in tutte le sue applicazioni

#7 Chiave pubblica e chiave privata

In questo articolo cercheró di spiegare in maniera semplice cos’è un wallet (portafoglio) e la sua composizione. Abbiamo accennato, nell’articolo precedente, alla chiave privata come l’unica “password” per accedere ai propri fondi Bitcoin. Potrebbe essere semplicemente paragonata all’unica chiave che permette ad una porta di aprirsi, oppure ad una firma unica che permette il trasferimento di un bene ad un’altra persona.

chiave

Oltre alla chiave privata, esiste anche la chiave pubblica. Possiamo definire quest’ultima come la chiave che permette alla ‘rete’ (più specificamente ai ‘nodi’, ma ne tratteremo in seguito) di identificare l’operatore come il proprietario di una certa chiave privata, senza però bisogno di rivelare la chiave privata stessa – tutto ciò, nei casi in cui l’operatore sta ricevendo bitcoin. La chiave privata, infatti, è l’unica e sola che permette di firmare le transazioni che trasferiscono bitcoin. Quella pubblica entra in gioco solo ed esclusivamente quando si tratta di ricevere.

La chiave pubblica è generabile dalla chiave privata, mentre il procedimento inverso (risalire alla chiave privata dalla chiave pubblica) è impossibile.

Un wallet è un software che gestisce le chiavi pubbliche e private in modo tale che sia possibile ricevere bitcoin (creando cosiddetti indirizzi bitcoin) e spedire bitcoin (cioè firmare una transazione per autorizzare il trasferimento di bitcoin). Come visto nell’articolo precedente, un wallet può anche generare la chiave privata per un nuovo utente.

Senza la chiave privata è impossibile trasferire i fondi, perché agisce come firma al momento della transazione. I wallet (ed oggi ne esistono vari) permettono di accedere ai tuoi bitcoin e disporne senza dover mostrare ogni volta la chiave privata. Quest’ultima deve essere mantenuta segreta a tutti, altrimenti si darebbe la possibilità di autorizzare la transazione dei bitcoin contenuti in quel wallet . Un wallet che consiglio di utilizzare per i sistemi operativi Android è Samourai wallet (scaricabile da Google Play). La chiave privata e la chiave pubblica sono unici. Un problema matematico permette il calcolo semplice dalla chiave privata alla chiave pubblica, ma rende impossibile il calcolo della chiave pubblica alla chiave privata.

Ad ogni modo, quando riceviamo una transazione in bitcoin, si parla di indirizzi bitcoin. Gli indirizzi bitcoin sono delle stringhe di 58 caratteri ricavate dalla derivazione criptografica della chiave pubblica e privata. La chiave pubblica (e gli indirizzi di ricezione che ne derivano) sono paragonabili al codice IBAN del nostro conto corrente bancario, e sappiamo che è impossibile prelevare denaro con il codice IBAN. Gli indirizzi bitcoin che si possono generare dalla combinazione delle chiavi sono moltissime, dunque non si può, da un indirizzo bitcoin, risalire alle chiavi. Ecco perché, nonostante sia necessario mostrare l’indirizzo alla nostra controparte per ricevere bitcoin, questa controparte non potrà mai risalire alla nostra chiave privata (una delle soluzioni più geniali concepite da Satoshi).

cassaforte

A differenza del noto IBAN, tuttavia, l’indirizzo bitcoin è in grado di incorporare, se si vuole, alcune informazioni ulteriori, come ad esempio l’ammontare che vogliamo ricevere. Così facendo, nel momento in cui la controparte legge l’indirizzo, il sistema riconosce anche l’ammontare richiesto. Questo ricorda il sistema delle fatture. Infatti, la fattura mostra l’ammontare da pagare e le coordinate dove ricevere il pagamento.

Le componenti di un wallet quindi, di qualsiasi tipo si tratti, sono soltanto la chiave privata e la chiave pubblica, ma esistono diverse tipologie di wallet: web, desktop, mobile, hardware, paper. La scelta di un determinato wallet varia da persona a persona e in base alle diverse esigenze, come la quantità di fondi impegnati, la competenza tecnologica, il tipo di dispositivo mobile, la frequenza delle transazioni, disponibilità a cedere responsabilità di sicurezza a terzi, quali criptovalute sono destinate ad essere negoziate, ecc.

La comunità Bitcoin ha sviluppato diverse tipologie di wallet. E` possibile scegliere quale sia il miglior portafoglio tra quelli disponibili su questo link.

Il modo in cui il wallet manda bitcoin richiede un approfondimento tecnico sulla criptografia che analizzeremo nei prossimi articoli

Condividi e Commenta

Condividi su whatsapp
Condividi su twitter
Condividi su linkedin
Condividi su telegram
Condividi su facebook
Bitcoin Mailinglist
Iscriviti alla mailing list per non perdere il prossimo articolo

SUPPORTA
ParlareBitcoin.com

Chiave Pubblica

bc1q2eatt572ysqslphn9kwr7grag9xpsxk9kzphku

Ricevi una mail per ogni nuovo articolo

Iscriviti alla mailing list per ricevere una mail ogni volta che un nuovo articolo viene pubblicato