fbpx

Un posto unico dove apprendere bitcoin in tutte le sue applicazioni

#15 Cryptobazar.it – L’Amazzonia dei beni scambiati in crypto

Mi sono imbattuto in qualcosa di interessante e volevo condividerlo sul mio blog, per prendere una pausa dai temi molto tecnici che ultimamente sto toccando. Di cosa si tratta? Di cryptobazar.it, un sito web italiano dove poter vendere o acquistare oggetti di qualsiasi genere in cambio di criptovalute.

Ho subito preso la palla al balzo per provare la piattaforma e pubblicare un annuncio di vendita. Ho messo in vendita una delle mie copie del libro “Il Bitcoin standard” in versione Italiana – per chi fosse interessato, questo è il link. Ho impiegato meno di 5 minuti per pubblicare il mio annuncio di vendita in cambio della mia criptovaluta preferita (indovinate un po’ quale…)

Cryptobazar è online da Ottobre 2019. Il progetto è in fase embrionale e sono gli utenti stessi a gestire i pagamenti indipendentemente. A questo stadio, infatti, il sito permette solo la pubblicazione dell’annuncio per la quotazione in crypto. Ma l’idea di avere, in Italia, un bazar dove sia possibile acquistare e vendere prodotti in cambio di Bitcoin è abbastanza rivoluzionaria e dà a questo “crypto e-commerce semi-P2P” Made in Italy un tocco di elettrizzante novità. L’innovazione arriva con l’adozione e il crescente utilizzo di criptomoneta, e porterà le persone ad utilizzare sempre più questi servizi per lo scambio di beni, servizi e cryptovalute.

Market

Ad oggi troviamo numerosi siti web dove poter acquistare in cambio di criptovalute, ma la maggior parte non spediscono in Italia e non sono affatto convenienti. E’ appunto la focalizzazione del servizio sugli utenti italiani che dà potere a questo progetto.

Sono riuscito a contattare il fondatore del sito Gianluca Vitrano ed ho scoperto una persona appassionata di web design ed ovviamente criptovalute. Gianluca collabora con il suo partner Francesco Vergine, ed entrambi credono che le criptovalute in generale abbiano un grosso potenziale all’interno della società moderna e, proprio per questo, hanno deciso di offrire a chiunque la possibilità di scambiarle con qualsiasi bene pubblicato dagli inserzionisti.

La decentralizzazione delle criptovalute è una delle caratteristiche che Gianluca preferisce.

 

Essendo essa un argomento che appassiona anche me, e che ho trattato nell’articolo #4, si è ovviamente creata una bella connessione. Abbiamo parlato di come questo mercato può cambiare la società e approfondito i numeri crescenti che si sono registrati negli ultimi anni. Entrambi pensiamo che sia impossibile fermare questo fenomeno e che le nuove generazioni saranno quelle che utilizzeranno questa nuova tecnologia più di tutti. E, mentre noi cerchiamo di divulgare informazioni trasparenti, guide all’utilizzo e metodi alternativi di utilizzo, i più giovani hanno già comprato e venduto criptovalute scambiandole con altri beni, digitali e non. D’altronde, è sempre stato così: “se gioventù sapesse, se vecchiaia potesse…”, come diceva Henri Estienne.

Si è discusso del fatto che le criptovalute hanno raggiunto una capitalizzazione di mercato di circa 230 Miliardi e che sono sempre di più le persone che detengono queste valute digitali nei propri portafogli. Allo stesso modo, il loro mercato di scambio cresce continuamente, così come il bisogno di creare un sistema economico autonomo che ne garantisca l’utilizzo. E’ proprio questo il dato su cui fa leva cryptobazar.it: il sempre crescente interesse in un mercato dove il vecchio conio cede ogni giorno qualche punto di valore e i controlli hanno quasi superato i limiti alla libertà personale che possiamo considerare tollerabili.

Cryptobazar.it è un sito veramente semplice da utilizzare e libero, infatti non è necessaria la registrazione per consultare gli annunci, ma solo per contattare l’inserzionista. Veder nascere progetti di questo genere trasmette ottimismo agli appassionati di Bitcoin come me. Vedo sempre più creativi cercare in tutti i modi di avvicinare il mondo delle criptovalute alla vita quotidiana delle persone interessate, con l’obiettivo di tirarle fuori da una storia che ha già un finale ben conosciuto. Mi auguro che questo progetto faccia strada e arrivi ad espandersi in tutta Italia, cosicché le persone possano paragonare la libertà e facilità di scambio delle criptovalute con quella limitata e controllata (nonché svantaggiosa) delle valute fiat.

Condividi e Commenta

Condividi su whatsapp
Condividi su twitter
Condividi su linkedin
Condividi su telegram
Condividi su facebook
Bitcoin Mailinglist
Iscriviti alla mailing list per non perdere il prossimo articolo

SUPPORTA
ParlareBitcoin.com

Chiave Pubblica

bc1q2eatt572ysqslphn9kwr7grag9xpsxk9kzphku

Ricevi una mail per ogni nuovo articolo

Iscriviti alla mailing list per ricevere una mail ogni volta che un nuovo articolo viene pubblicato